L'omofobia esterna/internalizzata - Società Italiana Sessuologia ed educazione Sessuale

L’omofobia esterna/internalizzata

  • Orientamento sessuale
  • da
  • 28 Settembre 2014

Dal punto di vista psicologico, non si può parlare di eterosessualità e di omosessualità esclusive. Non si può dunque intendere l’omofobia internalizzata come un’attitudine negativa che sperimentano solo le persone omosessuali verso il proprio orientamento, ma come un’attitudine negativa che ciascuno può sperimentare verso i propri desideri e fantasie omoerotici: l’omofobia internalizzata non è esclusiva degli “omosessuali”. Allo stesso modo, l’omofobia esterna non è esclusiva degli “eterosessuali”: anche gli omosessuali possono manifestare atteggiamenti antigay o antilesbici. Se dipaniamo l’artificioso binarismo omofobia esterna/internalizzata, possiamo considerare l’omofobia come un’attitudine negativa che la persona sperimenta contro i propri desideri e fantasie omoerotici o rivolgendosi contro se stesso, o, esternalizzandola, rivolgendosi contro gay e lesbiche.

Secondo questa prospettiva, l’omofobia internalizzata e l’omofobia esterna possono essere viste come due facce di una stessa medaglia: se la prima consiste in una dimensione conflittuale interna all’individuo (di qualunque orientamento sessuale), la seconda non è altro che la sua controparte esterna. Il costrutto di omofobia potrebbe essere riformulato come segue: un’attitudine negativa (dal disagio al disprezzo) che (più o meno consapevolmente) la persona sperimenta verso i propri desideri e fantasie omoerotici; una dimensione conflittuale che genera sofferenza psicologica e può essere esternalizzata a seguito di manovre difensive che fanno uso dell’ambiente per preservare la propria identità.

L’omofobia, dunque, è un “fardello” non solo per gli omosessuali, ma anche per gli eterosessuali che, quando attaccano i gay o le lesbiche, mostrano la loro difficoltà a ricorrere a misure difensive o a strategie cognitive ed emotive più mature per affrontare un conflitto legato alla propria identità personale e sociale.

I nostri partner